FAQ – Viaggi sicuri

Viaggi sicuri con Tim Travel Tours!

L’assicurazione spese di annullamento è “obbligatoria”?

Al momento dell’acquisto di un pacchetto vacanze, le agenzie viaggi offrono spesso un’assicurazione spese di annullamento. Nel caso in cui lei sia in possesso di un’assicurazione viaggi annuale o nel caso in cui l’annullamento venga coperto in altro modo, non dovrà stipulare un’assicurazione di spese di annullamento, nel caso contrario si consiglia di stipularne una.

L’assicurazione spese di annullamento paga nel caso in cui un viaggio non è stato iniziato a causa di problemi relazionali?

No. Problemi relazionali o altre piccoli indisposizioni non vengono considerati motivi d’impedimento per iniziare un viaggio.

Quando è conveniente la stipula di un’assicurazione di viaggio annuale?

La stipula di un’assicurazione viaggi annuale conviene già quando vengono fatti più di due viaggi-vacanza all’anno. Tale assicurazione copre, inoltre, rischi che non vengono coperti da assicurazioni viaggi temporanee.

L’assicurazione obbligatoria di base della cassa malati copre tutti i costi per medico e ospedale che si presentano all’estero ?

Per i clienti svizzeri: I costi per medico e ospedale all’estero non sono coperti dall’assicurazione viaggio. Per le vacanze in Europa e molti altri paesi è sufficiente la copertura dell’assicurazione di base obbligatoria della cassa malati. L’assicurazione di base obbligatoria e l’assicurazione infortuni (LAINF/SUVA), tuttavia, coprono solamente il doppio di quello che verrebbe a costare la cura del medico o dell’ospedale nel cantone di residenza. Per questo, per i paesi non europei (ad esempio Sudamerica, Centroamerica, Africa) è consigliabile stipulare un’assicurazione complementare presso la cassa malati, in quanto le cure in questi paesi possono essere molto costose. Gli “anticipi” per costi medici e ospedalieri cui si fa riferimento nell’assicurazione viaggi (solitamente 5’000 CHF) devono essere restituiti alla compagnia assicurativa. Importante: per non dovere pagare il conto sul posto, è necessario avere sempre con sé la “tessera europea d’assicurazione malattia”. Consiglio: si informi in anticipo presso la sua cassa malati sulle prestazioni vigenti e sulle possibilità di stipulare un’assicurazione complementare.

Per clienti italiani o europei: si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese. Purtroppo, trovandoci in Svizzera, non ci è possibile offrire un’assicurazione “assistenza” all’estero. Per stipulare un’assicurazione “assistenza” consigliamo la seguente web: http://www.travelguard.com.

Quali rischi copre l’assistenza alle persone?

Copre i rischi che si presentano durante il viaggio. Viene risarcita anche la parte “non usufruita” del viaggio e, presso alcune compagnie assicurative, viene persino pagato un viaggio sostitutivo. Risultano coperti anche un ritorno a casa solo transitorio o conseguenti permanenze aggiuntive in hotel. I rischi coperti sono: malattia, catastrofi naturali, disordini politici, malattia o incidente di chi viaggia, di una persona vicina o del sostituto sul posto di lavoro (anche in caso di decesso).

La maggior parte delle compagnie assicurative paga anche nel caso in cui l’assicurato durante le ferie si trovi costretto a tornare a casa solo in via transitoria. Questo può essere necessario, ad esempio, se viene a mancare una persona vicina, se viene violato il proprio domicilio oppure se il sostituto sul posto di lavoro si assenta. L’assistenza alle persone è consigliabile soprattutto per viaggi in paesi problematici e per viaggi estremi. L’assicurazione di base delle casse malati paga per un rimpatrio (costi di trasporto per un rientro anticipato) un massimo di 5’000 CHF. Sono incluse, inoltre, la parte “non usufruita” del viaggio e talvolta perfino un viaggio sostitutivo.

Da notare che l’assistenza alle persone deve valere a livello mondiale, anche esplicitamente per la Svizzera. L’assistenza alle persone può essere stipulata anche da sola, ovvero senza protezione annullamento.

In quanto sostenitore Rega, ho bisogno di un’assicurazione viaggi?

Sì, perché la Rega non è una compagnia assicurativa. Questo significa che sulla base del suo sostegno, lei non ha diritto a prestazioni della Rega. Inoltre, le prestazioni di un’assicurazione viaggi proprio per incidenti all’estero non consistono solo nei costi di trasporto per il rientro in Svizzera, bensì includono anche il risarcimento della parte non “usufruita” del viaggio.

Il bagaglio di viaggio è assicurato?

Il bagaglio non è generalmente assicurato tramite l’assicurazione viaggi. È vero che le compagnie assicurative offrono un’assicurazione bagagli, tuttavia dietro pagamento di un premio maggiorato. Tale supplemento copre i rischi di furto, rapina e danno, oltre a perdita e danno durante il trasporto effettuato da un’impresa di trasporti. L’assicurazione non copre i costi di oggetti perduti o dimeticati. Consiglio: la invitiamo a stipulare un’assicurazione bagagli di viaggio come copertura complementare all’assicurazione mobilia domestica, che risulta generalmente meno costosa.

L’assistenza alle persone paga anche se mi trovo costretto ad andare a casa solo in via transitoria?

La maggior parte delle compagnie assicurative paga anche nel caso in cui l’assicurato durante le ferie si trovi costretto a tornare a casa solo in via transitoria. Questo può essere necessario, ad esempio, se viene a mancare una persona vicina, se viene violato il proprio domicilio oppure se il sostituto sul posto di lavoro si assenta.

PASSAPORTO per viaggiare in America Latina: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo nel Paese. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Svizzera in Italia o altri paesi europei.

VISTO D’INGRESSO per viaggiare in America Latina: non necessario, per turismo fino a tre mesi (90 giorni) di permanenza nel Paese. Si raccomanda di non smarrire – o in caso di furto di denunciarlo immediatamente – la copia del foglietto di immigrazione compilato all’atto di ingresso nel Paese, necessario per l’uscita dal paese.

VACCINAZIONI per viaggiare in America Latina: Per informazioni su eventuali misure di profilassi e/o vaccinazione è comunque indicato consultare il proprio medico curante ed eventualmente un medico specializzato in malattie tropicali. Per visitare le regioni del bacino amazzonico è obbligatoria la vaccinazione della febbre gialla e si consiglia la profilassi anti-malarica.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare i seguenti links: http://www.viaggiaresicuri.it,  http://www.safetravel.ch, http://www.eda.admin.ch/eda/it/home/travad/travel.html.

 

GermanEnglish