Patagonia 360°

2 comments

Patagonia 360°

“Dopo aver deciso la meta per il nostro viaggio di nozze, l’Argentina e in particolare la Patagonia, avevamo pensato di viaggiare all’avventura, senza avere un particolare programma ma solo un itinerario, e spostarci a piacimento. Poi, dopo aver raccolto le prime informazioni sulle immensità dell’Argentina e la necessità di programmare i voli interni e riservare le escursioni e le attività, abbiamo deciso di affidarci a Tim. Una scelta più che giusta! Tim ha saputo consigliarci e accompagnarci nelle scelte, programmandoci un itinerario su misura che migliore non avremmo potuto fare!

Calafate, Argentina

Lago Argentino, Calafate

Abbiamo assaporato la vastità delle steppe nei dintorni di Puerto Madryn e alla Penisola Valdes, l’emozione di vedere una famiglia di orche andare all’attacco, la tenerezza dei pinguini di Magellano. Passare il capodanno nel paese più a sud del mondo, Ushuaia, ci ha fatto provare un’emozione particolare. Girovagare tra le isole tra Cile e Argentina e ammirare silenziosamente le attività laboriose dei castori ci ha fatto rendere conto di quanto nel mondo possiamo ancora scoprire. Poi l’itinerario ci ha portato lungo le Ande, nei vastissimi parchi dei ghiacciai. Il Big Ice ci ha fatto sentire piccoli di fronte all’immensità del ghiacciaio del Perito Moreno, e ammirando il ghiacciaio Upsala il senso di tranquillità era predominante. La zona del Fitz Roy, il centro ad aria aperta per l’arrampicata, ci ha sorpreso con una tempesta di neve, ma l’ambiente pieno di giovani ha valso la pena della trasferta. Vivere poi a contatto con i gaucho all’Estancia Nipebo Aike è stata un’esperienza indimenticabile. Le uscite a cavallo in una cornice paesaggistica singolare, il galoppo e partecipare al raduno delle pecore è stato straordinario.

Nibepo Aike, Calafate

Estancia Nibepo Aike, Calafate

Poi Buenos Aires, dopo averla visitata il primo giorno del nostro tour, con i suoi 40°. Una città che guardandola dall’aereo si perde fino a dove il nostro occhio non riesce ad arrivare. Una città giovane con i suoi vari stili europei, i suoi balli, il tango che si può ammirare per strada o seduti ad un tavolino riservato in una Esquina. E dai 40°, abbiamo aggiunto anche 95% di umidità, arrivando al confine con il Brasile, alle meravigliose cascate di Iguazù, in cui chiunque rimane incantato di fronte alle quantità di acqua e di cascate che scorre di fronte ai propri occhi. Per la parte organizzativa, gli hotel riservati da Tim erano tutti molto belli, e per ogni luogo adatti nel loro diverso stile, centrali, tranquilli, panoramici,… Le guide che ci sono state affidate per ogni escursione erano tutte super preparate, simpatiche e molto socievoli, e l’agenzia sul posto con cui ha collaborato Tim ci ha saputo accompagnare magnificamente in ogni trasferta, puntualmente. Nessun tempo morto, nessun ritardo, ogni attività e ogni spostamento organizzato nel migliore dei modi per sfruttare al massimo le nostre 3 settimane di vacanza! Ringraziamo quindi immensamente Tim per aver reso il nostro viaggio di nozze un’avventura straordinaria, ricca di emozioni e di spettacolari sensazioni, da nord a sud dell’Argentina! Grazie Tim!” Giulia & Walter

Vedi viaggi simili: “Patagonia a 360°”; “Crociera Australis”

Leggi altre testimonianze di viaggio: “Angelo e Selene in Argentina”; “Patagonia, un viaggio a lungo atteso”

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
2 comments on “Patagonia 360°
  1. Pingback: Patagonia: un viaggio a lungo atteso - Tim Travel Tours

  2. Pingback: ANGELO E SELENE IN ARGENTINA - Tim Travel Tours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GermanEnglish